Guy Krneta

Guy Krneta

Nato a Berna nel 1964, vive a Basilea. Dopo gli studi teatrali a Vienna e di medicina a Berna, dal 1986 ha lavorato in diversi teatri tra Svizzera e Germania. Krneta è tra i fondatori, con Pedro Lenz, di Bern ist Überall. Ha vinto il Prix Suisseculture per il suo impegno nella politica culturale; il suo nuovo romanzo, Unger üs, in uscita per Keller editore nella traduzione di Roberta Gado, ha vinto il Premio svizzero di letteratura 2015.

«La famiglia è quando ci riuniamo tra noi, disse il nonno. Capitava di rado, e dunque era tanto più contento che fossimo riusciti a liberarci tutti. Sapeva che eravamo sempre presi. Ed era ancora più contento che ci fosse persino la sua unica nipote, la Vivienne. Mi ha telefonato appena due settimane fa per dirmi che sarebbe venuta in Svizzera qualche giorno, per partecipare a un congresso sul tema del linguaggio femminile. Io non sapevo nemmeno che esistesse una cosa del genere: il linguaggio femminile. Ho sempre creduto che la lingua fosse di tutti, pensate un po’ come sono incartapecorito. Non esattamente al passo coi tempi. Come se i tempi avessero le gambe. Rise».

Da: Guy Krneta, Unger üs, in uscita per Keller editore, traduzione di Roberta Gado

Con Pedro Lenz: un dialogo tra due pendolari ai confini tra oralità e scrittura che non nascondono mai la merce scottante che contrabbandano da una parte e dall’altra.

Teatro Sociale, sabato 19 settembre, ore 14.00

babel_cat_small