Elizabeth Walcott-Hackshaw

Elizabeth Walcott-Hackshaw

con Giuseppe Sofo

Teatro Sociale, sabato 13 settembre, ore 10.30

Nata a Port of Spain, è narratrice e professore di letteratura francese all’University of the West Indies. Tra le sue pubblicazioni accademiche, Border Crossing: A Trilingual Anthology of Caibbean Women Writers e Echoes of the Haitian Revolution (1804-2004). È autrice di un libro di racconti, Quattro taxi verso nord (Cartacanta 2010), e del romanzo Mrs. B (Peepal Tree Press 2014) che, ispirandosi a Madame Bovary, si confronta con le velleità e le violenze di una società mista, multietnica e contraddittoria.

«So tutto questo, mio caro lettore, perché le ombre hanno un dono e io sono un’ombra, ma come dicono i vecchi, un dono può essere una benedizione, ma può essere anche una maledizione. Non nasciamo ombre, lo diventiamo quando ci spostiamo da un mondo all’altro. Prima di diventare un’ombra, quando facevo ancora parte di questa famiglia, incontrai una donna che era veramente un’ombra e che poi avrei chiamato Virginia. Fu fuori da una chiesa a Bristol; sapeva che avrei presto preso le sembianze di un’ombra anch’io, e quindi voleva che la incontrassi nella prima vita, in modo da riconoscerla nella seconda. Ma ti spiegherò tutto questo, dammi solo una possibilità e un po’ del tuo tempo prezioso, e credimi, il tempo non significa niente nella seconda vita, ma ha un valore inestimabile nella prima; ora lo so, quindi dammi solo un po’ di tempo, quello che basta per sentire la breve storia di un’ombra».
Da: Quattro taxi verso nord, Cartacanta editore, 2010, traduzione di Giuseppe Sofo.

babel_cat_small